Circularity

Let’s make recyclable recycled

Abbiamo creato una filiera alternativa per il riciclo del PLA stampato 3D.

La stampa 3d, per quanto virtuosa, non è un processo esente da produzione di scarti. Quelli in PLA, in particolare, non trovano posto nelle filiere di riciclo tradizionale seppur sia un materiale compostabile. Lo spessore degli oggetti stampati 3d, infatti, non permette agli scarti di biodegradarsi come farebbe invece un bicchiere in PLA. Tuttavia, se differenziati nella plastica, vengono inceneriti: un materiale biobased e riciclabile viene quindi sprecato.

Dalla nostra nascita nel 2018, non abbiamo mai buttato i nostri scarti con l’obiettivo di ridare loro vita, prima o poi. Nel marzo 2020 finalmente, abbiamo messo a punto un sistema di riciclo che potesse funzionare non solo per i nostri scarti, ma anche per quelli di altri laboratori e enti che come noi stampano e hanno a cuore la sostenibilità. 

A marzo 2020 è nato un network che si impegna a raccogliere e riciclare gli scarti nel nostro laboratorio per renderli ristampabili: rendiamo riciclato il riciclabile.

Hai degli scarti da riciclare? Mandaceli!

Compilami

Hai dei progetti di economia circolare da sviluppare?

Contattaci

Da Marzo 2020 abbiamo riciclato:

795 kg
di PLA

l’equivalente di 159.000
capsule di caffè

154 km
di filamento

come fare Milano-Torino
solo andata

200 ore
di granulazione

come guardare la saga de Il Signore degli Anelli 22 volte

La nostra rete di collaborazione: