Caricamento

Breathers Mask.

2019

La maschera con filtro Breathers è un progetto sviluppato da Sofia Soledad Duarte Poblete, Victoria Rodriguez Schon, Andrés Cacerés, Daniele Carlini, Enzo Camilla, Lisa Iannello. Si tratta di una maschera con filtro composta da diverse parti e materiali, progettata seguendo l'idea di migliorare i processi di fabbricazione e produzione digitale. Questa innovativa modalità di produzione dà la possibilità di realizzare un design parametrico che può essere adattato a diverse taglie, producendo un oggetto completo e personalizzato. Per sviluppare l'intera maschera prototipata in modo più preciso, SuperForma ha supportato la scelta di materiali e dimensioni e ha seguito la realizzazione del prototipo.

La maschera è progettata per essere open-source, ed è la prova che esistono nuovi metodi di produzione che contemplano l'economia circolare. L'unico modo per realizzare questo progetto, tecnicamente e concettualmente, è la fabbricazione digitale, nello specifico la stampa 3d. La maschera Breathers ha una forma unica, dovuta al fatto che è prodotta con polimeri diversi stampati in 3D su tulle. Il particolare design, capace di richiamare l'attenzione, suscita interesse, e definisce un'estetica che ha una sua identità. Anche gli attacchi alle orecchie sono stampati in 3D: sono realizzati da un polimero morbido che risulta confortevole per l'utente.

Il nucleo della maschera è un filtro FFFP2 che protegge da particelle solide e fluide, posto tra il viso e la superficie frontale. È possibile posizionarlo grazie al supporto del filtro, un telaio stampato in 3D che permette di cambiare facilmente il filtro. Il supporto è realizzato con un polimero morbido che si collega alla superficie frontale e, in uso, è a contatto con la faccia. In questo modo, crea una zona chiusa dove l'aria diventa priva di particelle pericolose. Per quanto riguarda la raccolta dati, è presente un piccolo dispositivo che può essere facilmente collegato agli attacchi. È progettato per essere posizionato quando è in uso e, se necessita di essere caricato, può essere portato via e ricaricato wireless. Il pacchetto elettronico comprende sensori per misurare la qualità dell'aria: rileva Mq135, CO2, benzene, metalli, NO - NO2 ed ha un modulo Wifi e GPS e una batteria al litio da 9V.

La forma unica della parte frontale è data dal materiale di base (tessuto tulle) e dai polimeri stampati 3d. Questo processo richiede diverse fasi di produzione: la fase iniziale è la stampa del disegno 2D della parte frontale con un materiale morbido sopra la base della stampante. Il secondo passo è il posizionamento del tulle: deve essere in tensione in tutti i suoi lati. Il terzo passo è caratterizzato da una parte stampata con due materiali (uno più morbido e uno più duro) sotto la prima parte stampata e il tulle.

Una volta fuori dalla stampante, è possibile vedere come i polimeri prendono una forma tridimensionale generata dalla tensione del tulle e dalla durezza dei polimeri. Per raggiungere la forma desiderata sono stati sviluppati diversi disegni, modelli e dimensioni, provando con molti filamenti e stampanti 3D. L'idea era quella di raggiungere una forma in grado di adattarsi al volto dell'utente.


Let's Talk?

Let’s make something awesome togheter