Caricamento

Stampi in Nylon-Carbonio.

2019

Cliente

Dynamis

Lo stampo per carbonio realizzato in collaborazione con DynamisPRC, è un progetto di sperimentazione su stampi per componenti in fibra di carbonio per il reparto aerodinamico della monoposto progettata dal team. La collaborazione tra Superforma e il team DynamisPRC nasce dalla volontà di Superforma di ampliare il proprio know-how anche alla stampa 3D di materiali più tecnici.

DynamisPRC è il reparto corse del Politecnico di Milano che corre nel campionato di Formula Student, una competizione studentesca internazionale a cui prendono parte più di 500 università di tutto il mondo. Ogni team, che deve essere composto da studenti dell’università che rappresentano, si impegna a progettare, realizzare e portare in gara una monoposto a ruote scoperte. La competizione, che incoraggia lo studio di soluzioni innovative, permette, tra le altre cose, di sperimentare soluzioni innovative o poco comuni sia in fase di progettazione che in fase di produzione.

Solitamente, gli stampi per componenti in fibra di carbonio vengono realizzati tramite procedimenti che risultano lunghi e costosi, a partire dall’ordine del materiale fino allo stampo finito. La stampa 3D si rivela invece un’ottima alternativa per accorciare notevolmente tempi e costi, con la dovuta ottimizzazione di infill e altezza di layer di stampa e utilizzando un materiale resistente come il Nylon caricato al carbonio.

Scelto il materiale, sono stati svolti dei test per verificare la fattibilità del progetto. È stata fatta una prima prova di laminazione su un profilo del prototipo del 2019 che non era stato realizzato in carbonio: il trattamento dello stampo richiede più sforzo nel grattare la superficie dello stampo a causa della maggiore porosità del pezzo stampato. Nonostante ciò, essendo lo stampo in plastica, il distacco del pezzo dalla superficie è più agevole ed i vantaggi a livello di tempistiche e costi di produzione sono molto rilevanti. Il primo test di cottura ha restituito buoni risultati: il pezzo è uscito dallo stampo con una buona finitura superficiale e non è risultato deformato o con dimensioni distanti dall’originale.

È stata, tuttavia, riscontrata una restrizione dello stampo che avrebbe potuto rivelarsi problematica per pezzi più grandi rispetto al test che avevamo eseguito. Si è reso necessario, quindi, realizzare una seconda prova dove sono state apportate delle modifiche ai parametri di stampa, come ad esempio l’infill aumentato. Il risultato è stato molto soddisfacente, riducendo di molto il restringimento dello stampo e restituendo un pezzo praticamente perfetto appena sformato.


Let's Talk?

Let’s make something awesome togheter